Viveri felici pensando alla morte

 Si chiama l’App che ti ricorda che devi morire . E’ il segreto per la felicità del Bhutan : ogni giorno ti invia cinque notifiche per spronarti a vivere meglio la vita alla giornata. Un carpe diem digitale, per “trovare la felicità riflettendo sulla mortalità”.

In che modo? Inviando sullo smartphone ogni giorno cinque frasi – non una di più, non una di meno – per invitare la persona a fermarsi a pensare alla morte. Messaggi senza orario fisso: a caso, durante la giornata, tra le 7 di mattina e le 10 di sera.

Una tecnica, si legge sul sito dell’applicazione – realizzata da KKIT Creations LLC , basata su una credenza che proviene dal Bhutan , un piccolo stato Himalaiano dell’Asia dove un mistico buddista diffuse un mantra speciale per vivere felici. secondo  questo mantra , per essere una persona felice, basta dedicare cinque volte al giorno un pensiero alla morte, riflettendo su di noi.

All’arrivo della notifica sul proprio telefono, l’App mostrerà la frase di un poeta, un filosofo o pensatore sul tema. A quel punto, si viene invitati a dedicare qualche istante alla meditazione attraverso un respiro cosciente e profondo.

“Una contemplazione regolare della morte – si legge sul sito – può aiutare a stimolare il cambiame

nto necessario, accettare ciò che dobbiamo, lasciare andare le cose che non contano e onorare le cose veramente importanti”.

“Si muore una sola volta, e per così tanto tempo” diceva Molière.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*