Il film del sudcoreano Bong Joon-ho trionfa con 4 Oscar

La 92esima edizione degli Oscar, al Dolby Theater di Los Angeles, vede il trionfo del film sudcoreano "Parasite", che è miglior film e miglior film straniero.

La notte di “Parasite”: il film del sudcoreano Bong Joon-ho trionfa con 4 Oscar Miglior film, regia, sceneggiatura e film straniero. Bong entra nella storia: è la prima volta che un film non in lingua inglese vince il riconoscimento più ambito. Migliori attori protagonisti Phoenix e Zellweger. Brad Pitt e Laura Dern migliori attori non protagonisti .La 92esima edizione degli Oscar, al Dolby Theater di Los Angeles, vede il trionfo del film sudcoreano “Parasite”, che è miglior film e miglior film straniero. Il suo regista, Bong Joon-ho vince inoltre la statuetta come miglior regista, un’altra la vince nella categoria sceneggiatura originale. Il regista sudcoreano entra così nella storia: è la prima volta che il riconoscimento più ambito va a un film non in lingua inglese. Al cineasta giungono le congratulazioni del presidente sudcoreano, Moon Jae-in: – See more at: Gli altri premi Joaquin Phoenix per “Joker” vince l’Oscar come miglior attore protagonista. Per lui è la prima vittoria e la quarta nomination. Prima vittoria anche per Renée Zellweger che ottiene la statuetta per la sua interpretazione come Judy Garland in “Judy”. Brad Pitt si aggiudica l’Oscar come miglior attore non protagonista per la sua interpretazione in “C’era una volta … a Hollywood”. Per Brad Pitt è il secondo Oscar della carriera, ma il primo come attore. Si era già aggiudicato la statuetta più ambita di Hollywood come produttore nel 2014 con “12 anni schiavo”. Miglior attrice non protagonista  è invece Laura Dern per “per Storia di un matrimonio”. È la sua prima statuetta. È andato a “Toy Story 4” l’Oscar del cinema per il miglior film d’animazione. La migliore sceneggiatura non originale è andata a “Jojo Rabbit” di Taika Waititi. “1917” di Sam Mendes si aggiudica tre premi: miglior fotografia (Roger Deakins), migliori effetti speciali (Guillaume Rocheron, Greg Butler e Dominic Tuohy) e miglior sonoro (Mark Taylor e Stuart Wilson). Il miglior montaggio è stato riconosciuto a “Le Mans ’66 – La Grande Sfida” (Michael Mccusker, Andrew Buckland), cui va anche il premio come miglior montaggio sonoro (Donald Sylvester). Elton John ha vinto l’Oscar per la migliore canzone originale insieme a Bernie Taupin per “I’m Gonna Love me again” del film “Rocketman”. Per Elton John è il secondo Oscar dopo quello del 1995 per “Il re leone”. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*