Liverpool, il pub dei Beatles riconosciuto monumento storico

Il pub dei Beeatles ora è considerato alla stregua di altri gioielli architettonici come Buckingham Palace e Chatsworth House

Il “Philharmonic Dining Rooms” più che un pub è sempre stato una vera e propria istituzione a Liverpool. Ed era il punto di ritrovo preferito dei Beatles. Da oggi, l’edificio di epoca vittoriana è riconosciuto come monumento storico di prima categoria. “The Phil”, com’è noto in città, fu costruito nel 1898 dall’architetto Walter W. Thomas durante il “periodo d’oro” della costruzione di pub nel 19esimo secolo. Il locale, di fronte al Liverpool Philharmonic Hall, è famoso per la sua esuberante facciata in pietra e per gli interni sfarzosi. John Lennon una volta si lamentò che la cosa peggiore di essere nei Beatles era “non poter avere una pinta al Phil”. Nel 2018 il suo ex compagno di band, Paul McCartney, vi tornò e sorprese gli avventori con un concerto improvvisato. Il pub, classificato come monumento di secondo grado dal 1955, si unisce ora ad altri gioielli architettonici come Buckingham Palace e Chatsworth House. Duncan Wilson, amministratore delegato di Historic England, ha definito il Phil un sopravvissuto straordinario dell’era vittoriana. Il riconoscimento “contribuirà a mantenere e preservare i suoi eccezionali arredamenti interni e la struttura esterna per il futuro”, ha aggiunto. L’esterno del pub vanta fastigi a obelisco, alte ciminiere, torrette e un balcone con balaustra attorno al secondo piano. Le sue porte d’ingresso liberty sono considerate tra le più belle del loro stile in Inghilterra. All’interno, intonaco decorato, vetrate dettagliate e caminetti in mogano circondano il bancone a ferro di cavallo. Il proprietario del pub, Eamonn Lavin, ha definito il riconoscimento un “vero onore”. “Abbiamo persone provenienti da tutto il mondo – Giappone, America, Francia, ovunque, Europa – ed entrano tutti solo per vedere questo che è diventato un monumento storico

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*